Al di là di ogni ragionevole dubbio. La teoria by Sean B. Carroll, S. Boi

By Sean B. Carroll, S. Boi

Los angeles decifrazione del corredo genetico di numerosi animali, incluso l'uomo, e l. a. loro analisi comparata hanno confermato senza ombra di dubbio le potenti intuizioni che portarono Darwin a elaborare los angeles sua teoria sull'evoluzione della vita da un unico discendente comune. Il DNA, protagonista assoluto di "Al di là di ogni ragionevole dubbio", è da questo punto di vista un vero e proprio libro dove sta scritta l. a. nostra storia, di individui e di specie, e dove sono contenuti gli indizi rivelatori della nostra diversità e di come essa si sia evoluta. Ma il libro del DNA è anche los angeles prova scientifica definitiva in grado di confutare gli argomenti e los angeles retorica di chi ancora si ostina a negare, di fronte all'evidenza dei fatti, l. a. scienza dell'evoluzione. Carroll lo cube con chiarezza; è tutto scritto in questo "libro". Basta aprire alla prima pagina, e cominciare a leggere.

Show description

Read Online or Download Al di là di ogni ragionevole dubbio. La teoria dell'evoluzione alla prova dell'esperienza PDF

Best italian_1 books

Il pane selvaggio

Nell’Europa fra Quattro e Settecento, larga parte della società period non solo schiacciata dal peso degli prestige piramidali, immodificabili in line with legge divina e volontà regale, ma anche oltraggiata dalla repute e dalla miseria, tiranneggiata dall’uso quotidiano di pani ignobili, spesso mischiati volontariamente con erbe e granaglie tossiche e stupefacenti.

Extra info for Al di là di ogni ragionevole dubbio. La teoria dell'evoluzione alla prova dell'esperienza

Sample text

Il sistema teologico del Libero Spirito non ci è per­ venuto che per frammenti. Nella sua dottrina mistico­ panteistica della salvezza si mescolavano tre sfere prin­ cipali di pensiero: l’identificazione Adamo-Cristo degli ebioniti giudaico-cristiani; la profezia della ‘fine dei tem­ p i’ del monaco calabrese Gioacchino da Fiore; la dot­ trina della ‘redenzione universale’ di Origine, che subisce l’influsso dell’eredità spirituale neoplatonica, ripresa da Giovanni Scoto Eriugena, il restauratore della filosofia e della mistica greche in Occidente, e da Pico della Miran­ dola.

Ma significava ancor più il loro porsi, senza coperture o mediazioni, dinanzi a Dio, poiché cre­ devano di trovarsi davanti ai suoi occhi, nel Paradiso. Infine la caverna, intesa come buio grembo materno della terra, indica la presenza, all’interno dei loro usi, del mi­ stero del « Muori e divieni! ». La caverna era dunque anche il luogo dove gli spiriti degli avi attendono la rein­ carnazione e i non ancora nati il giorno in cui sarà data loro la vita. Per quanto generici siano i tre racconti, a cui ci siamo riferiti, ne riceviamo comunque l’impressione che gli adamiti abbiano fatte proprie le parole attribuite a Gesù in risposta a Salomé che gli chiedeva quando la morte avrebbe avuto fine e sarebbe iniziato il Regno di Cristo: « Quando avrete calpestato l’abito della vergogna, e quando due cose diventeranno una sola, e l’esterno l’in­ terno, e il maschile femminile, così che non ci sarà più né maschile né femminile...

Dovunque l’eresia adamita si sia diffusa in Occidente, gli atti processuali riportano gli stessi concetti guida: Adamo simile a Cristo in quanto portatore di rivelazione; il culto della caverna sotterranea come Paradiso; la nudità rituale; l’amore innocente reli­ giosamente sentito, definito come ‘amore angelico’, ele­ vato alla sfera del soprasensibile. Da ciò deriva per noi un interrogativo, se cioè la concordanza tra queste eresie così distanti nel tempo, ma sostanzialmente analoghe nei contenuti, sia frutto di un appiattimento dovuto allo schematismo delle diagnosi della patristica, o se invece corrisponda ad una reale continuità 'sotterranea'.

Download PDF sample

Rated 4.77 of 5 – based on 3 votes